Onorato denuncia: dal Comune di Roma affitti da 20 centesimi in centro

Il capogruppo della Lista Marchini in assemblea capitolina diffonde una prima lista di ristoranti, uffici e benzinai che pagano irrisorie cifre di affitto

0
1367

La lista è lunga ma i primi nomi di strade associate a risibili canoni di affitto già fanno presagire polemiche. Dai primi dati diffusi da Alessandro Onorato, capogruppo della lista di Alfio Marchini, appare chiaro come Roma sia ancora piena di casi di abitazioni e uffici nelle quali gli inquilini pagano affitti ridicoli. Onorato snocciola una prima serie di casi, e come la goccia che scava la pietra, si prepara a contrastare la delibera per il patrimonio che il comune di Roma vuole approvare. Il “Comune generoso” non guarda al censo, al centro o alle periferie e in tanti casi chiede affitti “minuscoli” a ricchi e poveri: i casi più clamorosi sono il “Supermarket internazionale di prodotti africani” di via Giolitti (Stazione Termini) che paga ogni mese appena 0,22 euro di affitto. Ma anche il prestigioso “Ristorante con annesso centro equitazione” nel cuore della pineta di Castel Fusano in via del Circuito 68 che deve al Campidoglio una pigione di appena 4,63 euro/mese. Dal centralissimo ristorante di via Celsa 4, a due passi da piazza Venezia, dove si paga la notevole quota mensile di 653,71 euro si può andare al bar di via dei Campi Sportivi (Parioli) che paga “ben” 25,82 euro al mese. Ancora più fortunati i politici della “sede di partito” che in via delle Terme di Traiano, di fronte alla Domus Aurea, devono “racimolare” ogni mese quei 12,91 euro al mese per conservare il diritto a essere inquilini del Comune di Roma.

LISTA ANCORA MOLTO LUNGA – La lista di Onorato continua e non risparmia altre location di tutto rispetto: ristorante in via Appia Antica 46  (258,23/mese); uno stabilimento balneare a Ostia, lungomare Amerigo Vespucci, 12 (euro 7,08/mese); un noto franchising internazionale (6 vetrine) in piazzale della  Radio 1 (euro 543,14/mese); un vivaio in via di Decima 249 (Euro 22,59/mese); e per finire due benzinai in via di Vigna Murata 202 (euro 164,43/mese) e via Egidio Galbani 91 (58.03/mese).
I commenti di Onorato a questo punto parlano da soli: “Altro che trasparenza: lo scandalo ‘Affittopoli’ è sempre più vasto anche se provano a tenerlo nascosto. Ieri, dopo aver chiesto l’intervento dei Carabinieri, siamo riusciti a ottenere un nuovo elenco dei beni comunali in concessione e in locazione, da cui emerge chiaramente che sono centinaia i locali affittati a pochi euro” dice Onorato.

DOMANDE ANCORA SENZA RISPOSTA – Il giovane capolista della Lista Marchini non nasconde i molti dubbi sulla delibera preparata dal Comune di Roma e va all’attacco con una raffica di domande. “Perché – continua – nella delibera per l’alienazione non sono state inserite le decine e decine di immobili affittati a pochi spiccioli ad attività commerciali, a studi professionali, a enti privati e ad associazioni e fondazioni riconducibili a partiti o personaggi politici? Perché i canoni di locazione non sono stati adeguati ai valori di mercato? Perché non fanno sapere a tutti i consiglieri comunali e ai cittadini come questo patrimonio viene gestito e nascondono l’evidente danno erariale che ogni giorno viene commesso? In base a quali criteri sono stati selezionati gli immobili da alienare?

ALTRA TEGOLA SULLA AMMINISTRAZIONE – In base all’amicizia e alle frequentazioni? Queste sarebbero le scelte politiche?” “Ecco i primi casi – denuncia Onorato – ma ce ne sono centinaia. Andremo avanti finché questo scandalo non finirà e non si decideranno a sospendere questa sciagurata delibera. Non si può votare in assenza di un quadro di informazioni trasparente, preciso ed esaustivo. Come e su quali elementi di realtà i consiglieri dovrebbero decidere?”. E mentre si viene a sapere che i residence degli sfrattati potrebbero essere sgomberati proprio perché il Comune di Roma non può pagare gli affitti ai proprietari degli stabili (lasciando forse per strada circa 2000 persone), ecco scoppiare un’altra tegola sull’amministrazione capitolina.

[form_mailup5q lista=”campidoglio”]

È SUCCESSO OGGI...

telecamere di videosorveglianza sicurezza fiumicino

Sicurezza, Regione Lazio: «Inviato solo ora, a bando scaduto, il progetto del Comune di...

“In merito al Bando sulla Videosorveglianza la Regione Lazio non ha alcuna volontà di fare polemica ma semplicemente di ristabilire la verità dei fatti. Quindi, in riferimento alla nota del Comune di Roma si...
cronaca di roma falso poliziotto rapina

Ossessionati dal make-up, la trovata di tre ladri a Roma

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato, con l’accusa di furto aggravato in concorso, tre cittadini romeni che avevano asportato numerosi prodotti di cosmesi da un supermercato di viale Palmiro Togliatti. I tre...
Pugno Anziana Polizia

Ruba un’auto, provoca un incidente e con un coltello rapina una 26enne

Un uomo ha minacciato con un coltello una  giovane romena di 26 anni, costringendola a consegnargli due anelli, tra cui la fede nuziale, un i-phone ed alcune decine di euro. Il responsabile, un magrebino di...

Caso Ravera, vaccini e listino: alta tensione in Consiglio regionale

Il presidente Daniele Leodori ha aperto la seduta del Consiglio regionale del Lazio, dedicata ad alcune mozioni. In particolare sara' trattato il 'caso' dell'ordine del giorno di centrodestra approvato la scorsa settimana dall'Aula e che...

Supermercato della droga: ecco quanto scoperto a Ladispoli

I Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia hanno arrestato, un 56enne di origini campane, residente a Ladispoli, con precedenti, responsabile del reato di detenzione ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti. Nello specifico i Carabinieri della...